E vissero tutti digitali e contenti

Tra carta e digitale è la rubrica di Giulia Natale che esplora la biblioteca del futuro, tra storie fatte di carta e di pixel!

Quando noi adulti – insegnanti, genitori, educatori, intenzionati a trovare pubblicazioni per bambini e ragazzi a sostegno di una didattica nuova, inclusiva e innovativa – avviamo una ricerca negli store (prevalentemente Appstore o GooglePlay), sappiamo che dobbiamo armarci di santa pazienza e vento in poppa. Gli store sono esageratamente affollati, i contenuti disponibili non gestibili se si è impazienti. Una semplice ricerca prende le sembianze della caccia al tesoro, non siamo mai sazi e cerchiamo per ore ciò che ci serve… sappiamo che c’è (oggi c’è una App per ogni necessità) ma, talvolta, si nasconde nella coda lunga degli store. Oltre a ciò, sia il cercatore-veterano sia il principiante sanno che il rischio è cadere nei tranelli di download di App tristi, inutili, graficamente sciatte, bislacche o zeppe di pubblicità. Svolgendo le ricerche Online con il lanternino acceso, un aspetto che salta all’occhio, è la disponibilità massiccia di App di un particolare genere letterario: fiabe, favole, storie per ragazzi, in versione digitale e interattiva naturalmente. Sembrerebbe l'indicatore di una inestimabile attenzione verso la letteratura giovanile e la sua diffusione fra i ragazzi. Nella mia esperienza, invece, questa abbondanza depista e fa danni perché si tratta, nella maggior parte dei casi, di materiale dozzinale, di grande bruttezza. Tanti editori digitali-sviluppatori si sono concentrati su riproduzioni digitali interattive derivanti dalla tradizione popolare per la maggiore libertà sui diritti d’autore e per il facile richiamo che il genere esercita sul pubblico.

Ora, a queste riflessioni generali, affianco la segnalazione di tre App create con intelligenza narrativa e adesione al supporto tecnologico. Fra le domande centrali, infatti, per muoverci con sguardo critico in una fruizione domestica o scolastica, c’è questa: la versione digitale è un'operazione necessaria? Quale valore aggiunto propone? Al di là delle ragioni di mercato, per noi è davvero imprescindibile avere una trasposizione interattiva di Il brutto anatroccolo se ciò che otteniamo sarà un file da colorare? Un anatroccolo da spostare nel lago? A seconda delle nostre esigenze potrà essere sufficiente, oppure dovremo andare oltre, cercare ancora.

Cosa è accaduto, ad esempio, al ceppo di legno più noto della storia?
Pinocchio di Carlo Collodi nelle mani dell'agenzia Elastico ha un indice mobile, la possibilità di scegliere tra italiano e inglese con un touch, l'icona per ascoltare la bella voce che legge il testo ridotto. Alle scene e ai personaggi sono state applicate le leggi del mondo della fisica (caduta, inclinazione, oscillazioni quasi naturali). Il burattino fa la linguaccia, al nostro intervento gli si formano gambe, naso, piedi, braccia, vive della nostra partecipazione. Siamo noi a frenarne la fuga facendo comparire un baffuto carabiniere, ad aiutarlo mentre i piedi prendono fuoco nel caminetto, e facciamo crescere il suo naso forzando il limite della pagina (per come siamo abituati a vederla nella carta). Il font, all'avanguardia, è in balia del moto ondoso nella tavola con la balena.

L’App Cappuccetto Verde (Green Riding Hood) dei russi Bobaka, invece, percorre una via alternativa, ironica e salutista, raccogliendo per questo motivo meritati premi. Accantoniamo Cappuccetto Rosso di Charles Perrault e le successive versioni dei Fratelli Grimm, dimentichiamo Cappuccetto Verde di Munari e immergiamoci nella storia di questa ragazzina che riceve dalla nonna un berretto verde con il pon pon, segno di un grande amore per ortaggi, frutta, vita sana e scelta biologica. La nonna è il personaggio più divertente: furba, atletica e risoluta.
Il lupo non fa una brutta fine, dopo aver sognato ad occhi aperti di sbranare gli animali del bosco ben cotti (e averli visualizzati nella sua fantasia affamata trasformati in salsicce al nostro touch) si adegua a un regime alimentare vegetariano e interattivo. Il colpo di scena finale va al passo con la nostra disponibilità a godere di una storia rivisitata in questo caso attuale e spassosa.

Infine, segnalo gli scatenati Nosy Crow che hanno fatto della trasformazione delle fiabe classiche la loro cifra stilistica, facendo ridere grandi e piccoli. Le loro trasposizioni sono interpretazioni solo parzialmente fedeli e sono state premiate per il coraggio, l'imprevedibilità creativa e l’intenzione di offrire storie antiche in veste nuova per un nuovo pubblico. Nell’AppStore non sono disponibili in italiano (ritengo per motivi legati ai diritti), ma chi desiderasse esercitarsi con una lingua diversa potrà scaricarle in lingua tedesca. Io ho scaricato l’App Rotkäppchen (Cappuccetto Rosso) ma, non avendo mai studiato il tedesco, la sto leggendo con il sostegno della traccia vocale e del dizionario. Faticoso ma utile…. e poi, non è forse la varietà linguistica uno dei principali vantaggi-opportunità del digitale!? Non perdiamo di vista in ogni caso Nosy Crow perché ha fatto la storia di un'interattività fiabesca genuina, con musiche e illustrazioni originali e giochi inattesi.

Il nostro augurio da questo portale e di non smettere la ricerca di App letterarie, nella certezza che non solo ci sia bisogno di nuovi linguaggi e sviluppi espressivi, ma che le trasposizioni su nuovi supporti facilitino la conoscenza e la diffusione del nostro patrimonio letterario culturale.

Scopri qui il canale YouTube di Giulia Digitale rivolto a genitori, insegnanti ed educatori con video recensioni lampo e segnalazioni di libri per bambini e ragazzi, App, Ebook e materiale digitale a sostegno di didattica, inclusione e divertimento.

Altre notizie correlate

Rientro in classe | Notizia Riconnessioni
14/09/2022
App e libri per traghettarci dalla tarda estate all’autunno scolastico
Libri insoliti, interattività di carta e digitale, app e festival per riprendere la scuola con creatività
Vai alla notizia
Bando OSAC | Notizia Riconnessioni
12/09/2022
Online il bando di A Scuola di OpenCoesione
Partecipa al bando di A scuola di OpenCoesione
Vai alla notizia
Linee guida Progettare per la creatività | Notizia Riconnessioni
28/06/2022
Online le linee guida Progettare per la creatività
Scarica la nuova raccolta di materiali formativi Progettare per la creatività
Vai alla notizia
Creatività digitale | Laboratorio Riconnessioni
17/06/2022
Iscriviti al laboratorio Creatività digitale
Il corso per docenti dedicato alla progettazione e creazione di contenuti digitali interattivi.
Vai alla notizia

Iscriviti alla Newsletter

Aggiornati sul mondo di Riconnessioni

Iscriviti