Adesioni per il bando di formazione docenti STEAM

Fondazione per la Scuola, insieme a DTM offre servizi di supporto alle scuole di Torino per l’adesione, la realizzazione e la rendicontazione alle attuali misure di finanziamento. Le scuole possono contattare:

  • DTM per delucidazioni sulle questioni di adesione, avvio amministrativo e rendicontazione ai bandi

Andrea Fugolo: numero di telefono 345 434 9964 – email pon2017@fondazionescuola.it 

  • Il progetto Riconnessioni per un confronto sui contenuti e sulla progettazione

Email Riconnessioni – riconnessioni@fondazionescuola.it

Le Istituzioni scolastiche ed educative, che abbiano maturato una specifica esperienza nella gestione di programmi formativi per docenti a livello regionale e nazionale possono presentare il proprio progetto formativo sull’insegnamento STEAM con tecnologie e metodologie didattiche innovative per ricevere un finanziamento massimale di 180.000€ per realizzare l'attività proposta.

Puoi leggere qui l'avviso pubblico sul sito del Ministero dell'Istruzione

Puoi leggere qui il contesto in cui Fondazione per la Scuola intende aiutare le scuole nell’adesione alle misure di finanziamento

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO FORMATIVO

Il progetto dovrà rispettare le seguenti tipologie di azioni:

  • promuovere percorsi di formazione in favore dei docenti delle scuole della rispettiva regione e percorsi di formazione di livello nazionale e internazionale, assicurando un’adeguata copertura territoriale;
  • prevedere modalità di erogazione “miste” (in presenza/residenziale, on line, sul campo), valorizzando nella parte in presenza esperienze di utilizzo laboratoriale delle tecnologie per le STEAM, simulazioni di lezioni in classe basate sull’utilizzo delle metodologie didattiche innovative, svolte in piccoli gruppi, visite di studio;
  • assicurare azioni di tutoraggio personalizzato durante tutto il percorso formativo, in una dimensione di costante apprendimento reciproco fra docenti;
  • garantire percorsi mirati e specifici per i docenti dell’infanzia, primaria, secondaria, educazione degli adulti;
  • accompagnare le azioni formative con la produzione di guide/tutorial per l’utilizzo degli strumenti digitali e delle metodologie didattiche innovative;
  • utilizzare ai fini della progettazione delle attività didattiche e delle verifiche formative finali il quadro di riferimento europeo DigCompEdu.

Inoltre, le attività formative dovranno essere svolte sui seguenti ambiti tematici, prevedendo percorsi differenziati per la scuola dell’infanzia, primaria, secondaria di primo grado, secondaria di secondo grado, educazione degli adulti:

  • pensiero computazionale, programmazione e robotica educativa;
  • matematica e scienza dei dati con le tecnologie digitali;
  • insegnare le scienze con la didattica digitale e la realtà aumentata;
  • disegnare e produrre oggetti con le tecnologie digitali;
  • arte e creatività digitali;
  • insegnare le STEAM in chiave interdisciplinare;
  • inclusione e personalizzazione nell’insegnamento delle STEAM.

Ciascun progetto dovrà prevedere almeno un percorso per ciascuno dei 7 ambiti tematici

UTILIZZO DEL FINANZIAMENTO

I progetti formativi che riceveranno il finanziamento, potranno utilizzarlo per spese relative a:

  • spese di personale connesse con le attività (sono ammissibili esclusivamente i compensi per docenti esperti e tutor didattici – tutte le attività devono essere debitamente comprovate da documenti relativi alla selezione del personale tramite avvisi pubblici, lettere di incarico, time sheet con evidenza delle ore prestate e relazioni sulle attività svolte);
  • beni di consumo e servizi (materiali didattici di consumo, beni deperibili, cancelleria, eventuale noleggio di beni esclusivamente per il periodo di effettiva utilizzazione; non è consentito l’acquisto di attrezzature o beni ammortizzabili);
  • spese per l’organizzazione delle attività (spese per la mobilità dei docenti, spese la realizzazione di guide e tutorial per i docenti);
  • spese di coordinamento e gestione amministrativa (spese di gestione amministrativa, eventuale compenso di direzione dei corsi e altro personale interno alla scuola – max 10% del totale del contributo assegnato ed effettivamente rendicontato).

Gli importi dovuti alle istituzioni scolastiche beneficiarie saranno corrisposti con le seguenti modalità:

  • 50% dell’importo dovuto, a titolo di acconto;
  • il restante 50% sarà erogato a saldo, previa rendicontazione delle spese sostenute e trasmissione di una relazione dettagliata di monitoraggio, secondo i modelli che saranno resi disponibili sulla piattaforma “PNSD – Gestione Azioni”.

MODALITÀ DI SELEZIONE

La selezione delle proposte è effettuata sulla base dei seguenti criteri:

  • qualità della proposta progettuale e dei contenuti formativi proposti sulle discipline STEAM, innovatività delle metodologie proposte e degli strumenti tecnologici utilizzati, congruità del piano finanziario: max 40 punti;
  • qualità e completezza dei materiali di formazione che saranno prodotti: max 15 punti;
  • capacità del progetto formativo di offrire percorsi di formazione mirati per docenti dei diversi ordini e gradi di scuola, di coinvolgere il maggior numero di docenti e di garantire un’adeguata copertura territoriale: max 15 punti;
  • esperienza maturata, anche in qualità di polo formativo, nell’organizzazione di percorsi formativi, in particolare a livello regionale e nazionale, sia in presenza che online, e sostenibilità tecnica, gestionale e finanziaria: max 30 punti.

Saranno ritenute in ogni caso ammissibili a finanziamento le manifestazioni di interesse che otterranno un punteggio complessivo superiore a 70 punti nel limite delle risorse disponibili.

DEADLINE PRESENTAZIONE DEI PROGETTI

L’area del sistema informativo (PNSD – Gestione Azioni”) predisposta per la presentazione delle proposte progettuali resterà aperta a partire dalle ore 15.00 del giorno 9 giugno 2021 ed entro e non oltre le ore 15.00 del giorno 9 luglio 2021.

AVVIO E CONCLUSIONE DEI PROGETTI

Le istituzioni scolastiche, ammesse definitivamente a finanziamento, dovranno garantire la partecipazione a specifiche sessioni di coordinamento dell’iniziativa a livello regionale e/o nazionale sulla base delle modalità che saranno successivamente definite dalla Direzione generale per i fondi strutturali per l’istruzione, l’edilizia scolastica e la scuola digitale, nonché a produrre il materiale di documentazione e monitoraggio richiesto dal Ministero dell’istruzione. 

I progetti formativi dovranno essere svolti nell’arco di due anni scolastici.

Altre notizie correlate

Linee guida Progettare per la creatività | Notizia Riconnessioni
28/06/2022
Online le linee guida Progettare per la creatività
Scarica la nuova raccolta di materiali formativi Progettare per la creatività
Vai alla notizia
Creatività digitale | Laboratorio Riconnessioni
17/06/2022
Iscriviti al laboratorio Creatività digitale
Il corso per docenti dedicato alla progettazione e creazione di contenuti digitali interattivi.
Vai alla notizia
Gli stati generali della scuola | Notizia Riconnessioni
14/06/2022
Partecipa alla selezione degli Stati Generali della Scuola Digitale
Partecipa alla call per la selezione nazionale delle best practices scolastiche organizzata dagli Stati Generali della Scuola Digitale.
Vai alla notizia
Borse di studio 2022 | Notizia Riconnessioni
08/06/2022
Aperte le candidature alle borse di studio Educatorio Duchessa Isabella
È possibile candidarsi all'VIII edizione del bando Borse di Studio Educatorio Duchessa Isabella
Vai alla notizia

Iscriviti alla Newsletter

Aggiornati sul mondo di Riconnessioni

Iscriviti